Col Citrin

SINGOLA

Vallata

Valle del Gran San Bernardo

Partenza

Località Le Pont (Saint-Rhémy-En-Bosses)

Quota partenza

1.465

Quota arrivo

2.492

Da Aosta seguire la strada del Gran San Bernardo superando gli abitati di Gignod, Etroubles e Saint-Oyen.
Appena prima della vecchia barriera del traforo svoltare a destra, ancora a destra per un piccolo tratto per poi svoltare a sinistra in direzione della chiesa di Saint-Léonard e superarla.
Si continua in discesa superando le case di Le Pont sino a trovare, sulla destra, un piccolo parcheggio, in corrispondenza di un ponticello sulla sinistra, dove si lascia l'auto.
Se si proviene dal colle del Gran San Bernardo, appena si raggiunge la strada principale, svoltare a destra e raggiungere la vecchia barriera autostradale da cui si segue l'itinerario descritto.
Appena dopo svoltare a destra e seguire la strada descritta precedentemente sino al parcheggio

L'ampio vallone del Citrin permette di visitare due punti di particolare interesse: la sorgente ferruginosa ed il villaggio Salasso situato nei pressi del Col Citrin.
La sorgente ferruginosa la si raggiunge con una piccola deviazione del sentiero.
L'acqua di Citrin, classificata tra quelle minerali, acidule e carbonate, alcaline, terrose, fredde, giudicata ottima acqua potabile e dal punto di vista batteriologico, praticamente pura, alla sperimentazione clinica e farmacologica ha dimostrato di essere dotata di proprietà digestive, diuretiche e di agire favorevolmente nei casi di stitichezza ostinata e di anemia, a condizione che l'assunzione sia fatta direttamente alla fonte.
Il villaggio Salasso si trova a cinque minuti dal colle, nel versante di Vertosan, lungo il sentiero che conduce al Mont Flassin. Si vedono ancora bene i resti di una decina di capanne, un pò più in basso è visibile anche un muro di protezione.

DATI CARATTERISTICI
- Località di partenza: Parcheggio di Le Pont
- Quota di partenza: 1.467 m
- Quota di arrivo: 2.492 m
- Difficoltà Facile
- Dislivello in salita 1.027 m
- Lunghezza andata 4.700 m
- Tempo di salita 3 h 00'
- Tempo di discesa 1 h 50'
- Segnavia 8
- Periodo migliore Da luglio a settembre
- Livello di esposizione: 1
- Percorribile con cane: SI

DESCRIZIONE ITINERARIO
Dal parcheggio attraversare il ponte e seguire per un tratto la strada rurale sulla sinistra.
Dopo un centinaia di metri imboccare sulla destra la mulattiera, costeggiata da due muri di pietra, e risalire nel bosco sino ad incrociare la strada rurale.
Seguirla verso sinistra sin quasi al suo termine dove a destra inizia il sentiero che, con ripide svolte, sale nel bosco.
Ad un certo punto deviare a destra ed in breve raggiungere la sorgente ferruginosa.
Ritornati sul sentiero si prosegue lungo la costola boscosa sino ad uscire negli ampi pendii superiori, un piccolo tratto e si raggiunge l'alpe Citrin-di-Meiten.
Il percorso adesso spiana decisamente e per pascoli molto ampi si raggiunge l'alpe Citrin-Damon.
Segue un tratto pianeggiante e poi l'ultimo pendio che conduce all'ampio colle da cui ci si affaccia sul bel vallone di Vertosan che scende su Avise.
Per vedere il villaggio Salasso è necessario dirigersi verso sinistra lungo il crestone che conduce al Mont Flassin.
A questo punto sono visibili una decina di resti di capanne, alcune con il solo basamento in pietra ed altre con muri un pò più alti.
Se si segue il sentiero che scende nel vallone di Vertosan, dopo circa 50 metri di dislivello, si trovano i resti di una muro che proteggeva il villaggio.