Lac Couvert

SINGOLA

Vallata

Val di Champorcher

Partenza

Parcheggio Rif. Barbustel

Quota partenza

1.760

Quota arrivo

2.360

Dall'uscita del casello autostradale di Pont-Saint-Martin, svoltare a sinistra e proseguire in direzione di Aosta.
Superato l'abitato di Bard, alla rotonda, svoltare a sinistra in direzione di Champorcher.
Raggiunto Champorcher imboccare la strada a destra che conduce a Mont-Blanc e Dondena.
Proseguire sino al parcheggio del Rifugio Barbustel.

Itinerario che in salita affronta il solitario vallone di Brenve di Issogne ed in discesa invece il più affollato percorso di salita al rifugio Barbustel.
L'itinerario prevede di raggiungere tre colli completamente diversi: boscoso il primo, selvaggio e roccioso il secondo ed ampio con alcuni laghetti e stupenda vista sul Monte Rosa il terzo.
La zona del Lac Couvert con le sue incisioni su pietra ollare da un tocco di magico a questo itinerario.
Eventualmente è possibile, con una piccola deviazione di circa 15 minuti, raggiungere la Punta Piana.
In discesa è possibile fermarsi a pranzare al ristoro del Muffé.

DATI CARATTERISTICI
- Località di partenza: Parcheggio Rif. Barbustel
- Difficoltà: Media
- Periodo migliore: Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre
- Quota di partenza: 1760 m
- Quota di arrivo: 2360 m
- Dislivello in salita: 650 m
- Lunghezza totale: 9200 m
- Tempo di salita: 2h 10 '
- Tempo di discesa: 1h 20 '
- Segnavia: in salita senza numero,11, tratto finale102 in discesa 102 e 10C
- Livello di esposizione 0
- Percorribile con cane con limitazioni

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO
Dal parcheggio risalire la ripida mulattiera in direzione del rifugio Barbustel.
Dopo una decina di minuti, dove il sentiero svolta decisamente a sinistra, proseguire in piano in direzione dell'alpe la Cort.
Il sentiero prosegue pianeggiante, superando alcuni alpeggi sino ad entrare nel bosco.
Si prosegue con alcuni saliscendi sino ad imboccare a sinistra il sentiero che sale ripido nel bosco (attenzione a non proseguire verso Arcomy) e raggiungere il costone che scende verso Issogne.
Attraversare in leggera discesa sul lato di Issogne sino ad una conca, imboccare adesso un sentiero (non molto visibile) che attraversa in piano tra gli alberi sino a raggiungere una bella conca con un ruscello.
Il sentiero risale il vallone tra larici e sassi sino a portarsi nella zona superiore nei pressi di un alpeggio diroccato.
Si prosegue lungo il sentiero da cui si possono vedere alcune incisioni su pietra ollare ed un masso (che da alcuni è stato ipotizzato un menhir) sino a raggiungere il sentiero proveniente da Champorcher.
Svoltare a destra e raggiungere un colletto, appena sotto si vede il Lac Couvert, scendendo su alcune rocce levigate si possono vedere diverse incisioni di periodi diversi.
Fatto il giro del lago (dove sono visibili altre incisioni) si risale al colletto, (a sinistra altre incisioni ed i resti di pentole in pietra ollare) per poi riscendere al bivio raggiunto precedentemente.
Si risale nella pietraia sino a raggiungere il grande ometto del col di Panaz o Piana.
Da questo punto inizia il lungo traverso del versante della Cima Piana (ad un certo punto sulla destra parte il ripido sentierino che conduce alla punta) che ci porta al largo colle della Croix dove sono presenti alcuni laghetti.
Dal colle si svolta a sinistra e si attraversa sino a raggiungere il frequentato sentiero del rifugio Balbustel.
Lo si segue in discesa sino a raggiungere il lago ed il ristoro Muffé.
Passati nei pressi del ristoro, dove eventualmente ci si può fermare, si scende ripidi sino a raggiungere il parcheggio.