LYC_02 L'etoile du Berger (Lillianes) / Le Soleil (Fontainemore)

+GIORNI

Vallata

Val del Lys

Partenza

L'étoile du Berger (Lillianes)

Quota partenza

1.394

Quota arrivo

1.410

Dal casello autostradale di Pont-Saint-Martin svoltare a destra in direzione di Torino.
Alla seconda rotonda svoltare a sinistra per la valle del Lys.
Dopo alcune centinaia di metri a destra si imbocca la strada della Valle del Lys che si segue sino a raggiungere il capoluogo di Lillianes.
Prima della strettoia del paese, svoltare a destra e imboccare la strada che conduce all'étoile du Berger.
Al primo bivio svoltare a sinistra e seguire la stretta stradina, tutta a tornanti, che risale il fianco della montagna.
Arrivati a circa 1.200 metri andare a sinistra sino a raggiungere l'étoile du Berger.

Il tratto dal Col Carisè al colle Sella percorre tutto il crinale tra Piemonte e Valle d'Aosta: a sinistra i 4.000 dal Monte Bianco al Monte Rosa, a destra l'immensità della pianura piemontese.
Quasi al termine del crinale troviamo il Rifugio Coda dove è possibile fermarsi per una sosta.
Appena prima del Col Portola attraversiamo il Pian di Sourciére dove è visibile un grande masso coppellato che rappresenta le Pleiadi.

DATI CARATTERISTICI
Località di partenza: L'étoile du Berger (Lillianes)
Località di arrivo: Agriturismo Le Soleil (Fontainemore)
Difficoltà: Media
Periodo migliore: da giugno a settembre
Quota di partenza: 1.394 m
Quota di arrivo: 1.410 m
Dislivello in salita: 850 m
Dislivello in discesa: 840 m
Lunghezza totale: 9.500 m
Tempo: 4h 10 '
Segnavia: 1,TDG, AV1, 3A
Livello di esposizione: 1

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO
Dalla Sassaz si continua lungo la mulattiera sino ad attraversare la strada asfaltata.
Si prosegue lungo prati e tratti di bosco per raggiungere una strada rurale nei pressi di Pra-de-Bosc.
Si tagliano un paio di tornanti e si raggiunge il termine della strada rurale.
Si prosegue lungo ampi pascoli sino alla piccola conca detta "Pian di Sourciére" (piano delle streghe) dove è situato un masso con coppelle preistoriche che rappresentano le Pleiadi.
Ancora un piccolo tratto e si raggiunge il Col Portola, dal colle è ben visibile, lungo il crestone in direzione del Mont Mars, il rifugio Coda.
Si prosegue in mezzacosta tra larici e rododendri per poi scendere un piccolo tratto e risalire il ripido valloncello che conduce al Col Carisé dove ci si affaccia sul Biellese.
Da questo punto il sentiero segue l'ampio e panoramico crestone sino a raggiungere il Rifugio Coda da cui la vista spazia sulla pianura padana e sulle montagne valdostane.
Dal Rifugio Coda si scende leggermente sul versante biellese per poi risalire leggermente al Col Sella.
Dal colle il sentiero scende un tratto molto ripido passando a sinistra del lago Goudin.
Appena dopo il lago attenzione ad imboccare sulla sinistra una piccola valletta in leggera salita per poi scendere ripidi e raggiungere l'alpe Serrafredda.
Lasciare adesso il sentiero dell'alta Via 1 e, senza raggiungere il fabbricato rurale, scendere a sinistra sino a giungere nei pressi di un ponticello.
Continuare sulla destra sino ad attraversare un altro ponte, con una piccola risalita si raggiunge la strada rurale.
Seguirla per un centinaio di metri in discesa per poi, appena dopo un bel fabbricato ristrutturato, svoltare decisamente a sinistra e lungo il bel bosco di faggi raggiungere Pian Coumarial, appena prima svoltare a sinistra e raggiungere l'agriturismo Le Soleil.