MAR_03 Rif. Barbustel (Champdepraz) / Issogne

+GIORNI

Vallata

Valle Centrale Prima Aosta

Partenza

Rifugio Barbustel

Quota partenza

2.200

Quota arrivo

380

Non raggiungibile in auto

La discesa sino a Issogne è lunga ed è consigliabile partire presto al mattino.
Dopo il primo colle si passa nella valle di Champorcher per raggiungere la zona del Lac Couvert, territorio ricco di pietra ollare dove possiamo trovare diverse incisioni rupestri, un piccolo menhir e alcuni resti di pentole che venivano ricavate direttamente dalle rocce.
Da questo punto inizia la lunga discesa del vallone di Brenve, che dopo aver visitato l'omonimo alpeggio dove è possibile acquistare dell'ottimo formaggio conduce sino a Vesey.
Da Vesey un nuovo sentiero conduce direttamente a Issogne lungo la sinistra orografica del vallone.

DATI CARATTERISTICI
- Località di partenza: Rifugio Barbustel
- Difficoltà: media
- Periodo migliore: metà giugno - metà settembre
- Quota di partenza: 2200 m
- Quota di arrivo: 380 m
- Dislivello in salita: 200 m
- Dislivello in discesa: 2020 m
- Lunghezza totale: 12500 m
- Tempo di salita: 0h 40 '
- Tempo di discesa: 4h 00 '
- Segnavia: 5, 102, 3a, 4, s.n.
- Livello di esposizione 1
- Percorribile con cane con limitazioni

DESCRIZIONE DEL PERCORSO
Dal rifugio Barbustel imboccare in leggera discesa il sentiero che scende verso il lago Leser, si costeggia il lago Vallette, con stupenda vista sul Mont Avic, e dopo un piccolo tratto in discesa si imbocca sulla destra il sentiero che sale al Col La Croix.
Arrivati nella zona del colle in cui ci sono alcuni piccoli laghetti, si devia a sinistra e si attraversa con saliscendi in mezzacosta tutta la pietraia della Cima Piana.
Si prosegue sino a raggiungere il Col di Panaz, dal colle si scende un piccolo tratto per poi proseguire in salita diritti sino a un colletto.
Dal colletto si scende sino a raggiungere il Lac Couvert. Durante la discesa e lungo il crinale ci sono diversi massi in pietra ollare in cui sono visibili delle incisioni rupestri.
Si ritorna al bivio precedente per poi imboccare sulla sinistra un sentiero (non molto visibile) che passa nei pressi di una pietra (alta circa un metro) che per alcuni è un menhir.
Guardandosi attentamente intorno si vedono ulteriori incisioni, si raggiunge così una baita diroccata.
Il sentiero prosegue verso destra per poi scendere dentro un valloncello tra le pietraie.
Si arriva al bosco e si sbuca nella grande radura dell'alpe Brenve.
Si passa a sinistra dei fabbricati e si prosegue in discesa ai bordi della radura sino a raggiungere l'alpe Rosset.
Appena dopo si attraversa il torrente e su stradina rurale si raggiunge il bel villaggio di Vesey.
Seguire la strada asfaltata sino al primo tornante, lasciare la strada e imboccare il sentiero.
Il sentiero prosegue in piano sul ripido pendio, si supera un tratto protetto da una caratteristica staccionata in legno sino a raggiungere il bivio che scende a Issogne.
Proseguire lungo il sentiero, con qualche piccolo tratto attrezzato sino a raggiungere le case più basse di Prele dove si imbocca a destra il sentiero che scende nel fondovalle.
Raggiunta la strada nei pressi di una centralina si segue in discesa, al primo bivio si va a sinistra tra le case per attraversare il torrente. Appena dopo si svolta a sinistra e si scende, per poi imboccare la stradina a destra che ci conduce nella strada principale che passando nei pressi della chiesa e del castello ci conduce all'auto.
I




Notizie dagli utenti


Latitudine: 45.645074746614
longitudine: 7.6001701690327
Altitudine: 2281



Latitudine: 45.656486833511
longitudine: 7.6693149190467


Latitudine: 45.643035932487
longitudine: 7.6331782713604


Latitudine: 45.642018830446
longitudine: 7.6322019472789


Latitudine: 45.64129916024
longitudine: 7.6300361473184


Latitudine: 45.638385233512
longitudine: 7.6234786491912


Latitudine: 45.63834294681
longitudine: 7.6235788129341