Mont Flassin

SINGOLA

Vallata

Valle del Gran San Bernardo

Partenza

Pont

Quota partenza

1.477

Quota arrivo

2.767

Dal casello autostradale di Aosta Est imboccare la lunga galleria che conduce nella valle del Gran San Bernardo.
Superare gli abitati di Gignod, Etroubles e Saint-Oyen.
Prima del vecchio casello del traforo svoltare a destra in direzione di Bosses e dirigersi verso la chiesa.
Superarla e seguire la strada in discesa sino a vedere un ponte sulla sinistra, lasciare l'auto nel piccolo parcheggio sulla destra.

Lungo percorso circolare che visita due bei valloni della valle del Gran San Bernardo: il vallone del Citrin e quello del Flassin.
In salita è possibile vedere la sorgente ferruginosa ed il villaggio salasso del Col Citrin.
In discesa si passa dalla Tete du Bois de Quart che offre una bella vista sul vallone che conduce al Col del Gran San Bernardo.
La salita e la prima parte di discesa del Mont Flassin ha alcuni tratti ripidi ed esposti.
Al ritorno merita sicuramente una visita il bellissimo borgo di Etroubles con le sue sculture.

DATI CARATTERISTICI
- Località di partenza: Pont
- Difficoltà: Difficile
- Periodo migliore: Luglio, Agosto, Settembre
- Quota di partenza: 1477 m
- Quota di arrivo: 2767 m
- Dislivello in salita: 1290 m
- Lunghezza totale: 14600 m
- Tempo di salita: 3h 50 '
- Tempo di discesa: 2h 40 '
- Segnavia: in salita 8 e poi senza numero, in discesa senza numero e poi 7B, 7A e senza numero.
- Livello di esposizione 2
- Percorribile con cane SI

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO
Attraversare il ponte e proseguire verso sinistra lungo la strada rurale, dopo un centinaio di metri lasciarla ed imboccare sulla destra la mulattiera.
Si risale un tratto di bosco per raggiungere nuovamente la strada rurale che si segue verso sinistra.
Al termine della strada, prima di attraversare il torrente, si risale sulla destra nel ripido bosco.
Il sentiero si sposta verso sinistra e risale un costone bosco.
Ad un certo punto con una breve deviazione verso destra si raggiunge la sorgente ferruginosa del Citrin.
Ritornati sul sentiero principale si prosegue uscendo dal bosco sino a raggiungere l'alpe Citrin di Meiten.
Il vallone adesso diventa molto più dolce ed ampio, lo si segue per ampi pascoli sino a raggiungere il Col Citrin da cui ci si affaccia sull'ampio vallone di Vertosan.
Bisogna adesso risalire sulla sinistra l'ampio crestone, dopo poco si arriva ad una prima spianata dove sono visibili i resti di diverse capanne del villaggio Salasso.
Si prosegue lungo l'ampio crestone sino a raggiungere un tratto più stretto e ripido che deve essere fatto con attenzione.
Un ultimo tratto e si è sull'anticima del Mont Flassin, spostandosi a destra in pochi minuti si è sulla cima principale.
Ritornati sull'anticima di scende adesso lungo il crestone nord su terreno franoso per piccole tracce di sentiero sino a raggiungere il largo dosso che si segue sino a circa un centinaio di metri prima della vetta della Tête Cordellaz dove bisogna scendere a destra (sentiero poco visibile)
Il sentiero scende con lunghi tornanti il ripido versante in direzione di alcuni piccoli laghetti per poi attraversare verso destra e raggiungere il sentiero proveniente dal Col Flassin.
Velocemente si raggiunge la grande baita dell'alpe Tsa de Flassin.
Passare sopra all'alpeggio ed imboccare il sentiero in mezzacosta che attraversa tutto il versante della Tête Cordellaz.
Si prosegue in leggera discesa sino a raggiungere il lungo crestone nord nei pressi della Tete du Bois de Quart .
Si scende verso destra per un tratto per poi prendere il sentiero a sinistra che entra nel bosco di larici.
Si prosegue ripidi nel bosco sino ad una radura per poi attraversare decisamente a sinistra e raggiungere una piccola pista agricola.
La si segue per un tratto per poi attraversare il torrente e riprendere l'altra strada rurale percorsa al mattino che si segue sino all'auto.