Rifugio Fallere

SINGOLA

Vallata

Valle Centrale Oltre Aosta

Partenza

Vetan

Quota partenza

1.770

Quota arrivo

2.370

Dal casello autostradale di Aosta ovest dirigersi in direzione di Aosta.
Al semaforo svoltare a sinistra verso Saint-Pierre, appena dopo il castello che si vede in alto, svoltare a destra verso Saint-Nicolas.
Proseguire raggiungendo e superando Saint-Nicolas, dopo il paese continuare diritti sino a raggiungere le prime case di Vetan.
Dopo la chiesetta, al terzo tornante, imboccare sulla destra una piccola stradina e seguirla sino al termine dove è situato il divieto di sosta, lasciare l'auto sul bordo strada.

La caratteristica di questo itinerario è la vista delle opere dello scultore Siro Vierin (proprietario e gestore del rifugio Fallére) disseminate intorno al rifugio e lungo il percorso che si effettua in discesa.
Le opere in legno presenti lungo l'itinerario di discesa rappresentano spesso animali: marmotta, capra, pecora, vipera, gallo forcello, aquila e tanti altri che a volte devono essere ricercati con cura.
Per tutto il percorso si vedono bene le vallate del Gran Paradiso ed in particolare la Grivola.
L'itinerario è molto dolce ed adatto a tutti.

DATI CARATTERISTICI
- Località di partenza: Vetan
- Difficoltà: Facile
- Periodo migliore: Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre
- Quota di partenza: 1770 m
- Quota di arrivo: 2370 m
- Dislivello in salita: 600 m
- Lunghezza totale: 9500 m
- Tempo di salita: 2h 10 '
- Tempo di discesa: 1h 20 '
- Segnavia: in salita prima senza numero e poi 11, in discesa 13 e senza numero l'ultimo tratto
- Livello di esposizione 0
- Percorribile con cane SI

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO
Dall'auto proseguire lungo la strada sterrata che in leggera salita attraversa tutta la conca sino a raggiungere il versante della Becca France.
A questo punto dirigersi in salita lungo il sentiero sino a raggiungere le baite di Loé.
Appena dopo le baite inizia il sentiero, inizialmente ripido che sale in direzione della Becca France.
Ad un certo punto inizia un lungo traverso verso sinistra per sbucare nell'ampia conca dove è situato l'alpeggo di Tsa de la Comba.
Da questo punto si attraversa con percorso pianeggiante verso sinistra per raggiungere, prima il lago delle Rane, e poi il rifugio Fallére.
Dopo la pausa al rifugio si scende dalla classica via di salita.
Il sentiero taglia alcuni tornanti della strada rurale per poi seguirla con un lungo mezzacosta sin dove la si lascia per scendere direttamente a sinistra (durante la discesa è piacevole scoprire pian piano tutte le sculture esistenti).
Il sentiero scende adesso un costone tra i larici sino a raggiungere una strada rurale.
Seguire la strada rurale verso destra, attraversare un profondo vallone e appena prima di raggiungere un piccolo ruscello fare attenzione ad imboccare sulla sinistra un piccolo sentiero.
Il sentiero, poco visibile in alcuni tratti, scende il prato per poi entrare in una valletta boscosa e raggiungere direttamente l'auto.